Cart

Il religioso nella cultura di massa. Da Gesù di Nazareth a Lady Gaga

Disponibilità 10 Disponibile

15,00

Il testo si inserisce come contributo monografico nell’ambito della teologia della comunicazione, con una particolare attenzione all’incontro tra semiotica e testi digitali che veicolano segni religiosi.

10 disponibili

Quantità:
Compara

“L’autore, in questo testo, innanzitutto, ci spinge a confrontarci con quel sistema dei media che marca in maniera decisiva stili di vita e credenze e che pone le agenzie educative alla prova di un “sincretismo strumentale” e delle dinamiche culturali che genera. Ci affida la responsabilità di non arrenderci alla distanza che spesso separa il linguaggio dell’annuncio da quello di chi abita in un ambiente “naturalmente” connesso, senza soluzioni di continuità. A questo proposito, il testo sottolinea come sarebbe limitativo, se non addirittura fuorviante, pensare ancora e semplicemente ai nativi digitali e non più in generale a una dimensione che oggi attraversa e abbraccia le generazioni. Tale comunanza è veicolata in maniera emblematica nei prodotti dell’industria culturale. Di qui l’analisi che l’autore conduce attorno a cinema, televisione, videoclip, spot e trailer, volta a una comprensione della realtà che li suscita e che attraverso di loro si alimenta: conoscerla nelle sue tendenze è condizione per conoscere l’altro – i suoi codici simbolici – e, quindi, per l’incontro e la stessa proposta di fede” (Ivan Maffeis)

Dimensioni 15 × 21 cm
Casa editrice

AVE, Passione Educativa

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il religioso nella cultura di massa. Da Gesù di Nazareth a Lady Gaga”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...